Un pozzo per Sangou

Un pozzo per Sangou

Finalmente dell’acqua!

Se pensiamo ad una calda estate in cui il sole batte perpendicolare sulle nostre teste, figuriamoci in un paese in cui la terra non regala altro che polvere e che per avere un pozzo con acqua potabile bisogna scavare anche quaranta metri.

Queste riflessioni sono state oggetto dei nostri pensieri, per noi della comunità Cristiana Evangelica di Saronno ed altri fratelli delle chiese di Bollate, Brugherio e Contone. Negli ultimi mesi siamo stati impegnati ad organizzare una raccolta di fondi per la costruzione di un pozzo nel Burkina Faso. Tutto nasce dalla visita presso la nostra comunità di Roger, Pastore Evangelico di Sangou, villaggio del Burkina Faso. Ospite a casa del fr.llo Samuele Plasmati, Pastore della comunità di Saronno, racconta delle loro condizioni di vita, tra i fatti narrati mette in evidenza la grave mancanza di acqua nel suo villaggio e di quanto sia invece normale e semplice per noi europei avere “un bicchiere di acqua fresca”.

È proprio così che nasce il desiderio, insieme alle chiese sopra citate, di finanziare un pozzo nel paese di Sangou in cui dimorano circa 2500 abitanti tra cui molti bambini. Questo desiderio viene subito comunicato alle chiese le quali accolgono con piacere la possibilità di partecipare con un minimo sforzo ad una grande possibilità di fare del bene, intanto il fratello Roger torna in Burkina Faso e si mette in contatto con una ditta che scava i pozzi, il preventivo risulta essere di 6500 Euro. La generosità da parte dei credenti delle varie comunità, per poter dare un pozzo al villaggio è meravigliosa, la somma viene raccolta in breve tempo e i lavori possono iniziare.

Intanto che l’organizzazione prosegue, nasce nel cuore di tre credenti della comunità di Saronno il desiderio di partecipare di persona a questa meravigliosa iniziativa, è proprio così che il 7 Giugno 2013 i fratelli Filippo, Roberto e Antonello partono alla volta di Sangou, in Burkina Faso, con la somma necessaria al lavoro da svolgere. L’acqua viene trovata, dopo diversi tentativi, proprio di fronte alla comunità dove il fratello Roger esercita il suo ministerio di Pastore, lui stesso dice che è un’altro miracolo, perché così la gente del posto oltre che avere uno dei beni primari come l’acqua potabile, può dissetare anche l’anima con l’ascolto della Parola di Dio. Al loro ritorno è stata organizzata una serata in chiesa a Saronno, qui ci hanno mostrato i video girati e raccontato quanto hanno visto. Nei loro racconti è percepibile quanto amore hanno dato e ricevuto da quella popolazione che finalmente avrà dell’acqua potabile per almeno 10 anni. Al loro arrivo in Sangou sono stati accolti con canti di gioia, quel poco che hanno è stato messo a loro disposizione per garantirgli un soggiorno il più piacevole possibile, la loro generosità è stata oltre misura. Vedere l’acqua sgorgare da quel pozzo e i loro visi felici riempie di gioia.

Quest’esperienza ha toccato profondamente i nostri fratelli, non è possibile scrivere in questo articolo tutto quanto hanno visto e le loro esperienze vissute, anche se tutto si è svolto in una settimana è stato molto intenso. Quello che certamente possiamo dire è che Filippo, Roberto e Antonello con i loro racconti ci hanno trasmesso il desiderio di continuare a far del bene a chi ha meno di noi o quasi nulla. Si sta già penando ad una raccolta di beni da inviare a Sangou, così come Dio si preoccupa per ognuno di noi, anche noi non vogliamo smettere di preoccuparci del prossimo.

Siamo grati a Dio che ha sensibilizzato i nostri cuori e saremo lieti di accogliervi nella nostra comunità per raccontarvi di più. A nome del Pastore Samuele Plasmati e di tutta la Chiesa vi salutiamo caramente.

100% DONATED OF €6500

Thank You

Has been completed